all by JSd
All by JS

Titolo:
non editare

Subtitolo: non editare

Date viaggio: non editare

Date viaggio: non editare

Titolo: non editare nemmeno se va su due righe

Subtitolo mobile: non editare

by JS code
by JS code
by JS code
by JS code
by JS code
by JS code

TITOLO NON EDITARE

Sottotitolo non editare

Sorprendente. Questa è la prima parola che ci viene facile associare al Vietnam: un paese dove si arriva forse per vedere le poche località note anche alle nostre latitudini, come la baia di Halong o la vecchia Saigon, e che al contrario ti fa portare a casa ricordi indelebili di luoghi meno noti, come Ninh Binh o la splendida Hoi An, posti dove tutto, dai paesaggi all’atmosfera, dalla cucina locale ai sorrisi delle persone, concorre a far innamorare perdutamente chi ha la fortuna di visitarli.

Cominceremo con l’elegante Hanoi, capitale di un paese in continua trasformazione, ma che qui ha saputo conservare il suo antico fascino: passeggiare lungo le sponde del Lago della spada restituita, raggiungendo poi il Tempio della letteratura dell’XI secolo e quello della Montagna di Giada, vi trasporterà in un mondo fatto di miti, leggende e capolavori architettonici che sono sopravvissuti al passare dei secoli e che avremo modo di conoscere meglio anche grazie al bellissimo museo Etnografico.

Da Hanoi ci sposteremo, seguendo il corso del Fiume Rosso, fino alla zona di Ninh Binh e Tam Coc, il più recente dei patrimoni UNESCO del Vietnam, un angolo incantato fatto di ripide colline calcaree intervallate da vallate verdissime, a poca distanza da Hoa Lu, che fu capitale nel X secolo e che conserva parte della magniloquenza del suo lontano passato. E a proposito di patrimoni UNESCO, è inevitabile soffermarsi nella citata baia di Halong, forse il manifesto vietnamita nel mondo: qui impressionanti vette coperte di vegetazione si specchiano nel golfo del Tonchino, le cui acque sono solcate da placide ed eleganti imbarcazioni.

Lasciato il Vietnam del Nord ci sposteremo nella zona centrale, meno conosciuta, ma a nostro avviso fondamentale per conoscere il paese: raggiunta Hué, anch’essa antica capitale, scopriremo una città vibrante e ricca di monumenti storici, per lo più disposti lungo il romantico Fiume dei colori e i suoi canali. La cittadella imperiale, con all’interno la città perduta purpurea, è un inno all’eleganza urbanistica e decorativa asiatica.

Scopriremo capolavori in carta decorata a mano, per poi imbarcarci e raggiungere, via fiume, la Pagoda della Signora Celeste e, infine, la tomba di Tu Duc, quarto imperatore della dinastia Nguyen, prima di spostarci verso sud per arrivare a Hoi An, forse una delle nostre tappe preferite di tutto il viaggio, e anche lei, come già Hué, patrimonio UNESCO. Nota anche come città delle lanterne, è costellata di piccoli monumenti romantici e indimenticabili, come la sua atmosfera placida e pacificante. Scopriremo il Ponte giapponese e il Tempio cinese, l’antica casa di Phung Hung e la quattrocentesca pagoda di Chuc Tanh, degusteremo il prestigioso tè locale e visiteremo la vicina My Son, dove un insieme di templi dell’antico regno Cham ci darà un’idea della raffinatezza della cultura maleo-polinesiana tra VIII e XIII secolo.

Eccoci quindi al sud del Vietnam, ossia l’antica Saigon, oggi Ho Chi Minh City, dove ci confronteremo con la sanguinosa storia recente visitando il Museo della Guerra e che useremo come base di appoggio per raggiungere il delta del Mekong, con i suoi canali brulicanti di vita e attività economiche, immerse in una natura a tratti incontaminata.

Si tratta della nostra ultima tappa vietnamita, perché da qui un comodo volo diretto ci porterà a Siem Reap, nel cuore della Cambogia, certamente uno degli epicentri emotivi del nostro percorso! Dopo aver visitato, sul lago di Tonle Sap, il villaggio galleggiante di Chong Kneas, sarà infatti arrivato il momento di uno dei monumenti più importanti al mondo, il complesso dei templi di Angkor: anche qui si tratta di un patrimonio UNESCO, anche perché la verità è che questo è semplicemente uno dei luoghi da visitare quasi obbligatoriamente nella propria vita!

Ultima tappa per Singapore, che ci catapulterà in un orizzonte di modernità sfavillante: questa è la città che forse più di tutte è capace di raccontare la straordinaria varietà del sud-est asiatico!

HIGHLIGHTS DI VIAGGIO

Alcune delle cose che vedremo