all by JSd
All by JS

Titolo:
non editare

Subtitolo: non editare

Date viaggio: non editare

Date viaggio: non editare

Titolo: non editare nemmeno se va su due righe

Subtitolo mobile: non editare

by JS code
by JS code
by JS code
by JS code
by JS code
by JS code

TITOLO NON EDITARE

Sottotitolo non editare

Il nostro viaggio inizia dalla capitale, in Valacchia, per spingersi subito in Transilvania, regione dal patrimonio sorprendente! Qui i cosiddetti sassoni edificarono a partire dal XII secolo interi villaggi di abitazioni mercantili e chiese tardogotiche, poi convertite al culto luterano, arroccate e fortificate impiegando fino a tre cerchie murarie concentriche! La cittadina gioiello di Brașov con la sua “basilica nera”, la città murata di Sighișoara e la chiesa fortificata di Biertan sono tesori inestimabili celati fra le alture dei Carpazi. E ancora le architetture di Targu Mureș, in bilico tra secessione e liberty, il fascino austroungarico dei palazzi barocchi e il castello di Bran, ovviamente, anche se nulla ha in realtà a che vedere con quel principe Vlad a cui Stoker pensava scrivendo il suo Dracula! Varcando il passo Tihuta ci si addentra in Bucovina dove un mondo totalmente altro si dischiude agli occhi. La sensazione è di migrare solo ora da occidente ad oriente, immersi nell’universo dipinto dei celebri monasteri postbizantini eternamente appoggiati tra le foreste e splendidamente affrescati anche all’esterno.

Rientreremo in Transilvania attraverso le Gole di Bicaz, stretto canyon nel quale si infila una delle direttrici stradali della regione, per raggiungere alla splendida Sibiu, con le due celebri piazze, le mura, le cattedrali di diversi culti e il soprattutto il suo Museo Nazionale che espone sorprendenti capolavori di Antonello, Lotto e Tiziano, Van Eyck, Memling e Brueghel, solo per fare qualche nome!

Una finale immersione nella natura ci riporterà a Bucarest grazie a quella che forse è la più sorprendente strada panoramica dell’Europa orientale: Transfăgărășan!

HIGHLIGHTS DI VIAGGIO

Alcune delle cose che vedremo