all by JSd
All by JS

Titolo:
non editare

Subtitolo: non editare

Date viaggio: non editare

Date viaggio: non editare

Titolo: non editare nemmeno se va su due righe

Subtitolo mobile: non editare

by JS code
by JS code
by JS code
by JS code
by JS code
by JS code

TITOLO NON EDITARE

Sottotitolo non editare

Siete già stati ad Amsterdam e volete scoprire altre facce dell’Olanda? E soprattutto non volete perdervi la straordinaria mostra che quest’anno sarà dedicata a Vermeer? O siete semplicemente viaggiatori curiosi che non si accontentano di fermarsi alle destinazioni più famose? Questo è sicuramente il viaggio per voi! Scopriremo insieme il “miglior centro storico” del paese, visiteremo il Kroller Muller museum di Otterlo, con capolavori di Van Gogh e non solo, ci lasceremo deliziare dagli incantati borghi di Giethoorn e Dordrecht, e, in mezzo alle tappe più piccole ma non per questo meno significative, ci dedicheremo a tre città importantissime nel panorama storico e culturale olandese. Utrecht, per cominciare, con la sua università, il castello De Haar e una sferzata di recenti aggiunte architettoniche che vi stupiranno. E ancora L’Aja, per completare il percorso dedicato a Vermeer che incominceremo con la mostra di Amsterdam e che qui trova due protagonisti assoluti, come La ragazza con l’orecchino di perla e La veduta di Delft, e Rotterdam, epicentro dell’architettura contemporanea olandese. Le case cubiche di Piet Blom non sono che la punta dell’iceberg di un’effervescenza che ha prodotto, negli anni, il bellissimo mercato coperto, il nuovo quartiere portuale e due straordinari ponti, uno dedicato ad Erasmo da Rotterdam e uno “autografato” da 8000 residenti che ne hanno finanziato la realizzazione. Vermeer è un’ottima scusa, insomma, per scoprire tutte le facce di un’Olanda che stupisce, sempre, anche fuori dalle mete del turismo di massa. 

HIGHLIGHTS DI VIAGGIO

Alcune delle cose che vedremo