all by JSd
All by JS

Titolo:
non editare

Subtitolo: non editare

Date viaggio: non editare

Date viaggio: non editare

Titolo: non editare nemmeno se va su due righe

Subtitolo mobile: non editare

by JS code
by JS code
by JS code
by JS code
by JS code
by JS code

TITOLO NON EDITARE

Sottotitolo non editare

Firenze = Rinascimento. E allora abbiamo pensato a tre giorni di piena immersione nella bellezza senza tempo di quei capolavori che più ammiriamo e più ci sorprendono! Coglieremo l’occasione di una mostra tutta dedicata a Donatello, nella cornice di Palazzo Strozzi, con alcuni tra i suoi capolavori posti a confronto con quelli dei contemporanei del primo e del secondo rinascimento, grazie anche alla collaborazione con il Museo Nazionale del Bargello e il Victoria and Albert Museum di Londra. Poi la grande di architettura di Brunelleschi a San Lorenzo e a Santo Spirito, la Sagrestia nuova e le Cappelle medicee per ammirare il talento di Michelangelo in scultura ed architettura, la Sagrestia vecchia di San Lorenzo dove sono Brunelleschi e Donatello a dialogare. Quindi Orsanmichele, “il tempio del lavoro”, così come lo ha definito Paolucci, edificio in cui la funzione di antico granaio della città, oggi museo, conviveva con quella di chiesa, arricchita da capolavori di Ghiberti, Donatello, Giamobologna e molti altri. Quindi palazzo Davanzati, museo della casa antica fiorentina, tra maioliche, mobili, merletti, oggetti d’uso di una dimora medievale. Infine una passeggiata Oltrarno per raggiungere la Fondazione Romano, dono alla città di questo collezionista raffinato, all’interno del cenacolo agostiniano di Santo Spirito, e la Cappella Brancacci, uno dei gioielli assoluti dell’arte, con lo straordinario ciclo a fresco di Masaccio e Masolino. Qui nacque il rinascimento in pittura!

HIGHLIGHTS DI VIAGGIO

Alcune delle cose che vedremo