all by JSd
All by JS

Titolo:
non editare

Subtitolo: non editare

Date viaggio: non editare

Date viaggio: non editare

Titolo: non editare nemmeno se va su due righe

Subtitolo mobile: non editare

by JS code
by JS code
by JS code
by JS code
by JS code
by JS code

TITOLO NON EDITARE

Sottotitolo non editare

Un itinerario di sei giorni da Napoli, la grande regina dell’omonimo golfo, a Casertavecchia, inserita nella lista dei monumenti nazionali italiani. Il capoluogo campano sarà il protagonista indiscusso dei primi giorni di viaggio con i suoi principali monumenti, gli scorci, da Castel dell’Ovo al Castel Nuovo, dalla piazza del Plebiscito a Capodimonte, dalla via dei Tribunali al complesso di Santa Chiara, per non perdere un approfondimento dedicato a Caravaggio.  Giunto qui in fuga e in gravi difficoltà, soggiornò due volte in città, come si narra, nei Quartieri Spagnoli, e rimase probabilmente affascinato da quella “tragica quotidianità” rappresentata nei suoi immortali capolavori che influenzarono tutta la stagione pittorica napoletana successiva. Dedicheremo poi una giornata all’altro lato del Golfo, colonia greca e poi romana, oggi il territorio dei Campi Flegrei.  Visiteremo le aree archeologiche di Cuma – l’antro della Sibilla Cumana esercita ancora grande fascino – Baia, antica città sopravvissuta solo in parte alle acque, e Pozzuoli, in particolare l’Anfiteatro, gemello del Colosseo, tanto da essere attribuito agli stessi architetti. Quindi ci sposteremo verso l’interno, con la sorprendente Reggia di Caserta: visiteremo i sontuosi appartamenti reali e il grande parco, nato su ispirazione delle grandi regge europee, che fonde la tradizione rinascimentale del giardino all’italiana con il “nuovo” all’inglese. Infine Capua, tappa finale del tratto più antico della Via Appia, e un gioiello dove ci piace sempre tornare, l’abbazia benedettina di Sant’Angelo in Formis, citata nei documenti dal X secolo: gli affreschi sono la più importante testimonianza pittorica dell’XI secolo in Campania.

HIGHLIGHTS DI VIAGGIO

Alcune delle cose che vedremo