all by JSd
All by JS

Titolo:
non editare

Subtitolo: non editare

Date viaggio: non editare

Date viaggio: non editare

Titolo: non editare nemmeno se va su due righe

Subtitolo mobile: non editare

by JS code
by JS code
by JS code
by JS code
by JS code
by JS code

TITOLO NON EDITARE

Sottotitolo non editare

Cattedrali millenarie, case a graticcio, castelli rinascimentali e centri storici splendidamente conservati fanno da ricchissimo contorno ad un itinerario che vi porterà alla scoperta di due tra i vini più amati del mondo, immersi in campagne spettacolari, vigneti a perdita d’occhio e foreste incontaminate. Cominceremo con un grande classico che non smette mai di stupire, la reggia di Fontainebleau, a poca distanza da Parigi, per poi spostarci ad Auxerre, con la sua abbazia che conserva cicli pittorici del IX secolo e alla vicinissima Chablis, culla di uno Chardonnay che è diventato un vero e proprio mito dell’enologia internazionale. Ma quello che per molti sarà, probabilmente, il pezzo forte del viaggio deve ancora arrivare. Lasciata questa punta estrema di Borgogna, infatti, eccoci nella zona di produzione dello Champagne: inizieremo il nostro percorso tra queste celeberrime bollicine cominciando dal dipartimento dell’Aube, nei pressi della bella cittadina di Troyes, per ascoltare anche le voci meno classiche di questa zona, per raggiungere poi Epernay, vera e propria mecca per i cultori del genere, anche vista la vicinanza con Hautvillers, luogo di sepoltura del mitologico Dom Perignon. E per concludere in grande stile, eccoci a Reims, dove venivano incoronati i re francesi, dove la cattedrale gotica è impreziosita da vetrate firmate da Marc Chagall e dove hanno sede alcune delle firme dello Champagne più famose del pianeta. Non mancheremo, ovviamente, di farvi entrare nella più bella di tutte!

HIGHLIGHTS DI VIAGGIO

Alcune delle cose che vedremo